“Ogni cosa, anche la più semplice, può essere fatta con arte.

E questo, credo, fa la differenza”.

 

 

Caffetteria Pane e Tulipani è un luogo fisso eppure, con i prodotti che in essa si possono degustare, si aprono centinaia di luoghi, di culture e di colture, mille viaggi, migliaia di persone e di storie.

 

BENVENUTI

La nostra storia inizia da qui, la mia che incontra la vostra nell’attimo in cui bevete il mio espresso.

E’ la storia di un viaggio e noi ci troviamo ad una sorta di capolinea, o  ad un punto di scambio ferroviario. Siamo nel momento in cui cose ed elementi si trasformano in sensazioni e relazioni.
Dalla piantagione il chicco sbarca e si porta l’odore di dove è vissuto e cresciuto ma anche l’odore
del mare e lo mantiene.
E’ quella parte di infinito che assapori in pochi attimi. Un lungo percorso dalla fascia equatoriale tra il tropico del cancro e del capricorno per giungere qui da noi dove, almeno per ora, la pianta del caffè non può crescere.
Un espresso, volendo, è una piccola meraviglia ottenuta grazie alla chimica, alla tecnologia e ad un piccolo gesto d’ arte.

 

 

Ho sempre pensato che se mai avessi avuto un locale, una caffetteria, un ristorante, un b&b, le caratteristiche fondamentali dovessero essere l’ospitalità, la qualità e la bellezza. Da lì son partita.

La giornata è fatta di un susseguirsi di momenti, anche i momenti più semplici, spesso fondamentali, è importante che possano essere vissuti con autenticità.
Ecco perché gustare un espresso, degustare un infuso, assaporare un dolce,uno stuzzichino o un piatto di cibo, non possono essere, nella mia intenzione, gesti banali, ma con essi si possa, anche solo per qualche attimo, sperimentare una relazione autentica di benessere diversa per ciascuno di noi.

 

Perché Pane e Tulipani? 

Perché è un laconico accostamento che racchiude una interpretazione degli aspetti della vita: l’essenziale e la bellezza.